Il Mercatino Dell’Usato E Dell’Antico Di Padova

Nato sul modello dei famosi Marchè aux puces parigini e del londinese Portobello il mercatino di Brugine in Villa Roberti è tra i più vecchi mercatini del Veneto e uno dei primi in Italia. Durante gli anni ha mantenuto inalterata la sua identità continuando ad ospitare espositori, provenienti dalle Tre Venezie, dalla Lombardia e dall’Emilia Romagna, che vendono gli oggetti più disparati (volendosi così differenziare dalle piazze-vetrine dove espongono esclusivamente i professionisti dell’ antiquariato).

Al mercatino di Brugine sin dal mattino più di 300 espositori si ritrovano a vendere e scambiare articoli di tutti i generi e di ogni provenienza, in una elettrizzante atmosfera di “caccia al tesoro”. I collezionisti mattutini fanno a gara per scovare tra i mille strani oggetti, esposti da personaggi altrettanto strani e divertenti, qualche rarità uscita da una soffitta svuotata per le grandi pulizie.

Il mercatino ha due anime: sotto il portico della barchessa sono presenti antiquariato e modernariato: collezionisti ed espositori di orologi, argenti antichi, fini merletti dell’Ottocento, libri e stampe, bambole antiche e radio d’epoca. Sui prati della villa e nel brolo tra le vigne l’atmosfera diventa meno sussiegosa, più scanzonata: è un festoso ritrovo di amici che passano la giornata in mezzo al verde della campagna portando le ferraglie raccolte dal padre in anni di frequentazione di case contadine o i vasi della farmacia della zia appena chiusa.

Il mercatino è da tempo promotore della cultura del riciclaggio e del rispetto per l’ambiente. Riciclare non solo per risparmiare denaro, ma anche per risparmiare materie prime e l’energia necessaria alla produzione. Contro la corsa ai consumi, è proposta l’alternativa di un'”economia nonviolenta”: riusare tutto ciò che materialmente ed igienicamente è riciclabile, dalle ceste in vimini alle vecchie biciclette, per ridurre la circolazione di rifiuti e per riscoprire il valore autentico degli oggetti. Una sensibilità rinnovata che si acquista in un viaggio a ritroso nel tempo per riconquistare una dimensione più umana, più personale della vita quotidiana.

La cultura del riciclo e del commercio eco-compatibile, che il Mercatino da anni invita ad attuare, è ormai diventata filosofia di vita di molte persone che così intendono rifuggire dai meccanismi del consumismo. Un modo di pensare fortunatamente sempre più forte e meno elitario che non riguarda più solo gli scout o qualche amante della natura.

Occasionalmente è presente anche il mercatino della Scuola Waldorf di Padova.

Il mercatino è aperto dalle ore 8 fino al tramonto.

Zona Relax e “Dolce” Pausa

Per tutti gli espositori in barchessa c’è un salottino dove offriamo un tè, un caffè o un dolcetto.

Musica e Spettacolo al Mercato dell’usato e dell’antiquariato

In villa o in barchessa, durante il mercatino, alle 11.00 e alle 15.00 ci saranno concerti di musica o spettacoli per bimbi e adulti.
Ritirate gli inviti gratuiti presso le nostre segreterie.

In caso di maltempo o impossibilità a partecipare, l’importo pagato non è rimborsabile e non si può utilizzare nei mesi successivi.